torna in Home Page
 Home page  » Edizioni » FRAMES » Il Cinema e le emozioni 
Il Cinema e le emozioni
Estetica, espressione, esperienza   versione testuale
Giorgio De Vincenti, Enrico Carocci (a cura di)
Prezzo: € 14,90







In quanti modi un film può affascinarci e sollecitare le nostre reazioni più istintive? E in quali termini le tecnologie influiscono sul nostro rapporto emozionale con ciò che vediamo sullo schermo? Come e con quali mezzi, nel corso dei decenni, cineasti e artisti hanno lavorato per rappresentare i sentimenti sotto forma di immagini e suoni? E, soprattutto: di che cosa parliamo quando parliamo di emozioni al cinema?Sono, queste, soltanto alcune delle domande poste dai saggi raccolti nel presente volume. Il lettore vi troverà una pluralità di punti di vista e proposte di indagine sul potere delle immagini e sul complesso fenomeno del coinvolgimento emotivo. Quello che ne deriva è un panorama ricco e articolato sul passato e sul futuro delle immagini (cinema, televisione, fotografia, arti visive) in un universo che sempre più si fonda sulla loro capacità di comunicare per affetti e di parlare alle nostre menti così come ai nostri corpi.
 
 
Giorgio De Vincenti (Bari, 1944) è Professore Ordinario presso l’Università degli Studi “Roma Tre”, dove insegna “Estetica del cinema e dei media”. È autore di numerosi libri e saggi, prevalentemente orientati a una definizione teorica e storiografica del cinema “moderno”. Ha ricoperto e ricopre molteplici incarichi, sia nel proprio Ateneo sia in altre istituzioni, tra cui il MiBAC, la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Eurovisioni, il Centro Sperimentale di Cinematografia, il Centro Studi italo-francesi. È membro del Comitato Direttivo della rivista «Cahiers Jean Renoir» dell’Università di Montpellier, del Comitato scientifico della rivista «Bianco e Nero», ed è co-fondatore e coordinatore della rivista «Imago. Studi di cinema e media».
 
Enrico Carocci (Roma, 1978) è Ricercatore presso l’Università degli Studi “Roma Tre”, dove insegna “Teorie dell’immagine” e “Istituzioni di storia e critica del cinema”. Tra i suoi ambiti di ricerca: il cinema contemporaneo e le questioni teoriche connesse, con particolare riferimento al dibattito sul postmoderno, e l’emozione filmica, tra testo e spettatore. È autore del volume Tormenti ed estasi. «Strade perdute» di David Lynch (Torino, 2007) e di numerosi saggi pubblicati in volumi collettanei e riviste scientifiche, tra cui «Bianco e Nero», «Imago. Studi di cinema e media», «Close up - storie della visione».

Acquistalo online

Edizioni Fondazione Ente dello Spettacolo
2012, pp. 472
15x21 - € 14,90
ISBN 978-88-85095-66-3
  Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie