News

Castiglione Cinema 2019, gli eventi del 31 maggio

Il ricco palinsesto di eventi di Castiglione Cinema 2019 RdC Incontra continua venerdì 31 maggio, esplorando stavolta il tema della fiaba e dell’eroe. Chi sono, oggi, gli eroi del mondo reale? Cosa possiamo imparare dalle storie che possa contribuire a migliorare la nostra vita?

La mattinata è dedicata alla formazione dei docenti grazie alla seconda parte del corso “Usare il Cinema nella didattica” e il laboratorio audiovisivo per le scuole secondarie e primarie organizzato da Med StoreSky Cinema.

 

Alle ore 17 in Piazza Giuseppe Mazzini è in programma il secondo degli incontri “Immagini e Parole” dal titolo “Il tempo dei nuovi eroi” che prende come spunto dal film Lo chiamavano Jeeg Robot: un uomo qualunque acquisisce superpoteri e in un attimo vede cambiare la sua vita, perché “da un grande potere derivano grandi responsabilità”.

 

L’attrice coprotagonista del film Antonia TruppoOscar di Montigny di Mediolanum Comunicazione e la giornalista di TV2000 Paola Saluzzi rifletteranno su quali sono i supereroi di oggi, con un pensiero alle tante persone che con forza e tenacia superano le prove più difficili che la vita pone loro davanti, per costruire il proprio percorso professionale e personale.

A seguire l’attrice, che ricordiamo essere vincitrice di due David di Donatello, riceverà il Premio Castiglione Cinema 2019 – RdC incontra dedicato a chi con il proprio lavoro di regista e attore si è brillantemente distinto nel mondo cinematografico.

Alle 18 presso il Cinema Teatro Cesare Caporali riprendono le rassegne cinematografiche a ingresso libero. È il turno di Indivisibili, la storia di due gemelle siamesi e di come affrontano la separazione. In seguito, il critico Valerio Sammarco intervisterà Antonia Truppo, che assisterà alla proiezione.

Alle ore 20.00 in Piazza Giuseppe Mazzini, spazio all’attualità con un altro incontro di “Immagini e Parole” intitolato: “Raccontiamoci Favole: appunti sull’Italia tra cinema e politica”. Walter Veltroni e l’editorialista de La Stampa Gianni Riotta, partendo dall’ultimo film del politico e regista, C’è tempo, ragionano sull’Italia di oggi attraversandone periferie, aree interne, lavoro e burocrazia. Lo stesso film sarà poi proiettato alle 21.30 presso il Teatro Rocca Medievale. A seguire Davide Vecchi, direttore del Corriere dell’Umbria, intervisterà il regista presente in sala.