News

Ad ognuno il suo: mille modi diversi di essere manager culturale

Un Lavoro da Film? Citofonare a Fondazione Ente dello Spettacolo, prego. È quello che venticinque ragazzi tra i 18 e i 30 anni hanno sperimentato da maggio e perfezioneranno alla Milano Movie Week di settembre. Ma di cosa si tratta, nello specifico?
Di un percorso formativo gratuito ideato per indirizzare giovani appassionati al mondo del cinema verso l’ambito del management culturale. Il percorso, articolato in 32 ore di incontri teorici in compagnia di professionisti del settore (dal direttore del Piccolo Teatro Sergio Escobar all’assessore comunale alla Cultura, Filippo Del Corno) e in un intenso workshop da maggio a settembre, fornisce spunti sui temi della progettazione, organizzazione e gestione degli eventi culturali: lettura del contesto, definizione linee guida e obiettivi, pianificazione, ricerca fondi, compilazione budget, gestione dei collaboratori, comunicazione e adempimenti per la sicurezza. Nulla è sfuggito all’occhio attento di Fondazione Ente dello Spettacolo, nata per diffondere e valorizzare la cultura cinematografica in Italia.
L’entusiasmo è palpabile tra i giovani ragazzi interessati dalle attività: c’è chi ha fatto proprie le esperienze di Andrea Capaldi (fondatore dell’associazione Mare Culturale Urbano) e di Giampiero Bocca (coordinatore sala della Comunità Excelsior di Cesano) perché si immagina a capo di un piccolo grande mondo di quartiere e chi invece guarda oltreoceano sulla scia di Giuditta Lombardi, organizzatrice di eventi culturali di piazza anche in quel di Bogotá. O ancora chi ha cercato di carpire i segreti della critica cinematografica, arte a volte un po’ bistrattata, e della comunicazione tout court: social, relazioni pubbliche, direzione creativa. Tutti concordano però sul fatto che la cosa più importante, e forse più difficile da applicare con costanza, sia la capacità di lavorare in gruppo: un gruppo di lavoro deve rispettare obiettivi, scadenze e ruoli con professionalità e coesione. E così deve fare il manager culturale a capo di un gruppo di lavoro, riconoscendo valori e caratteristiche dei suoi collaboratori e lavorando senza paura sulle eccellenze. In quest’ottica, è evidente, il percorso di Fondazione Ente dello Spettacolo non può che essere solo l’inizio per questi 25 ragazzi.
Un Lavoro da Film è inserito all’interno del progetto Giovani Favolosi, finalizzato alla divulgazione della cultura cinematografica nelle nuove generazioni e nelle periferie milanesi attraverso la realizzazione di eventi e rassegne. Come quella che testimonierà la (seconda) presenza di Fondazione in uno degli appuntamenti clou della scena culturale meneghina: la Milano Movie Week (13-20 settembre 2019). Appuntamento in cui tutti i ragazzi, provenienti da Milano e dintorni e formatisi in ambiti d’istruzione e professione disparati, si raccoglieranno nel nome di un unico obiettivo: parlare di cinema a tutti.

 

Yuri Benaglio

 

IL GRUPPO “DELFINO” è composto da: Yuri Benaglio, Emiliano Dal Toso, Martina Ferdinandi, Valentina Ghedin, Alessandro Malaponti, Andrea Adolfo Viganò