News

La mucca sul tetto: l’editoriale di mons. Davide Milani per la RdC di giugno

Pubblichiamo l’editoriale di Mons. Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo e direttore della Rivista del Cinematografo, per il numero di giugno della RdC.

 

“Voi cercate una grande fortuna, voi tre che siete ora in catene, troverete una fortuna anche se non sarà la fortuna che cercate, ma prima, prima dovrete viaggiare, percorrere una strada lunga e accidentata, una strada irta di pericoli. Vedrete cose che al racconto susciteranno meraviglia, voi vedrete, una mucca sul tetto di una casa del cotone e tanti fatti portentosi, non posso dirvi quanto sarà lunga quella la strada ma non temete gli ostacoli lungo il percorso del percorso poiché il fato vi ha accordato una ricompensa. Anche se la strada è tortuosa e il cuore scoraggiato e afflitto, voi seguite il vostro cammino, seguitelo fino alla vostra salvezza”.

La rivelazione sul futuro che il vecchio cieco offre ai tre protagonisti in fuga di Fratello, dove sei? (2000) dei fratelli Coen può illuminare il tempo che stiamo vivendo, finalmente segnato dalla possibilità di tornare a vivere insieme, in presenza, molte di quelle esperienze che ci sono state sottratte dalla pandemia.

Tra queste la gioia tornare al cinema, come non era stato possibile da mesi.

Nel film dei Coen, John Turturro, Tim Blake Nelson e George Clooney scappano dalla galera e cercano un tesoro  per tornare a condurre un’esistenza normale, per realizzare sogni e progetti interrotti dalla detenzione.

Più che il bottino di una fantomatica rapina,  la ricompensa sarà una ricchezza più intima, immateriale, legata ai progetti personali, alla realizzazione di desideri esistenziali.
Quanto sia lunga ancora la strada della nostra tribolazione pandemica non lo sappiamo, ma intravediamo la via della ripresa. Tantissimi i set aperti e le nuove produzioni, sintomo che il tempo del lockdown, pur nella fatica, è stato fruttuoso.

Sarà interessante capire anche quali tracce la crisi lascerà sulle narrazioni, gli stili, le riflessioni sulle opere in produzione: l’arte cinematografica farà tesoro di questo travaglio?

Il cinema contribuirà a dotarci di quegli strumenti culturali, etici, spirituali per il cammino verso la salvezza, come preconizzato per i tre sgangherati protagonisti del film citato?

Non è la rappresentazione della vita svolta in questo tempo a servirci, ma è la riflessione svolta sulla vita in questo tempo di cui abbiamo bisogno. Se sarà così – e non mancano forti segnali di conferma – questa lunga strada accidentata non sarà stata percorsa invano.

Nonostante le difficoltà, Fondazione Ente dello Spettacolo sta lavorando – oltre che su tutti i suoi progetti, tra cui la Rivista che state leggendo – per gli appuntamenti estivi: la quarta edizione di “Castiglione Cinema RdC incontra”, la seconda edizione del Lecco Film Fest (29 luglio- 1 agosto) e la partecipazione alla Mostra di Venezia (1-11 settembre). Dal 17 al 19 giugno sulle rive del Lago Trasimeno offriremo agli appassionati di cinema l’occasione per condividere riflessioni, prospettive, speranze, incontrare alcuni protagonisti del cinema, stare davanti al grande schermo, esperienza per troppo tempo sacrificata. Come in Fratello dove sei, vogliamo anche noi dare un segnale, un indizio di ripresa.

Quella mucca sul tetto – come la colomba per Noè e i passeggeri dell’arca – significano la possibilità di una ripartenza a patto che ci si ricordi del diluvio, dei disastri che ha causato, dei motivi che lo hanno generato, di quanto “prima” chiedeva di essere cambiato.

Leggiamo i segni, facciamo memoria: “seguite il vostro cammino, seguitelo fino alla salvezza”.