Sergej M. Ejzenštejn

L'immagine estatica

Di Alessia Cervini

Dopo un precoce esordio in teatro come scenografo e regista, Sergej Michajlovič Ejzenštejn (1898-1948), uno dei più grandi e autorevoli registi russi di tutti i tempi, oltre che uno dei più profondi e innovatori teorici del cinema, realizza nel 1924 il suo primo film, Sciopero. Fra i suoi capolavori, La corazzata Potëmkin (1925), Il vecchio e il nuovo (La linea generale, 1927-29), Aleksandr Nevskij (1938) e il film in due episodi Ivan il Terribile (1944-1946). Il volume ripercorre il vasto universo ejzenštejniano, accordando un’attenzione del tutto particolare alla copiosa attività teorica del regista.

Anno
Pagine

144

Misure

12x19

Prezzo

€ 15,00

ISBN

88-85095-33-5

Acquistalo online