Il potere dei servi. La teologia politica nel cinema italiano

Di Alessio Scarlato

Il potere dei servi si propone di ricostruire l’immaginario teologico-politico del cinema italiano. Da Roma città aperta a Habemus Papam e The New Pope, il presente studio indaga in che modo il cinema, attraverso il confronto con il dispositivo cattolico del potere, ha raccontato il processo di costruzione dell’identità italiana.

Una storia controluce, che fa emergere, attraverso le vicende dei partigiani durante l’occupazione nazista, dei fraticelli francescani, dei diseredati di Pasolini, delle vittime della cecità rivoluzionaria, dei dubbi di intellettuali scettici o dei papi, una lotta contro i meccanismi sacrificali di esclusione e i loro orizzonti ideologici.

Queste storie di liberazione indagano la tensione antinomica tra le scelte del potere e l’urgenza messianica di una forma di vita imperniata sulla povertà e la letizia.

In tale tensione si specchia il cinema italiano, in grado di liberare il proprio sguardo per arrivare, al di là di interessi economici o di propaganda politica, alle cose nella loro complessa povertà.

Anno
Pagine

148

Misure

15x21

Prezzo

€ 14,90

ISBN

978-88-85095-93-9

Acquistalo online