Le Torri

François Truffaut

La geometria delle passioni
Di Giorgio Simonelli
Truffaut è uno dei registi più celebrati, studiati e rimpianti della storia del cinema. Questo volume ne ripercorre problematicamente la carriera, dalle battaglie, vissute con i cineasti francesi della sua generazione, per la costruzione di un nuovo modo di fare e di pensare il cinema fino all’approdo ad una vera e propria moderna classicità della sua scrittura cinematografica. Simonelli rintraccia gli snodi espressivi e stilistici e le direttrici tematiche principali lungo le quali si sviluppa l’opera del grande regista francese:...
Frames

Attraverso lo schermo

Cinema e cultura cattolica in Italia
Di a cura di Ruggero Eugeni, Dario E. Viganò
Negli ultimi anni è emersa con sempre maggiore evidenza l’impossibilità di una storia del cinema separata dall’orizzonte di una storia della cultura. I fenomeni e le istituzioni cinematografici si sono rivelati parte integrante del complesso meccanismo mediante il quale un corpo sociale rappresenta la propria identità, costruisce la propria memoria, consegna un senso alle proprie scelte. La cultura assume infatti all’interno della modernità una dimensione di massa e dunque una estrema ricchezza di dinamiche e tensioni comunicative: fenomeni cui il...
Le Torri

Sergej M. Ejzenštejn

L'immagine estatica
Di Alessia Cervini
Dopo un precoce esordio in teatro come scenografo e regista, Sergej Michajlovič Ejzenštejn (1898-1948), uno dei più grandi e autorevoli registi russi di tutti i tempi, oltre che uno dei più profondi e innovatori teorici del cinema, realizza nel 1924 il suo primo film, Sciopero. Fra i suoi capolavori, La corazzata Potëmkin (1925), Il vecchio e il nuovo (La linea generale, 1927-29), Aleksandr Nevskij (1938) e il film in due episodi Ivan il Terribile (1944-1946). Il volume ripercorre il vasto...
Le Torri

John Ford

Il gusto della narrazione
Di Fabio Carlini
John Ford nasce nel Maine nel 1894 da una famiglia di origine irlandese. Il suo primo film come regista, The Tornado, è del 1917, l’ultimo, Missione in Manciuria, del 1966. Autore di più di cento film tra muti e sonori, nella sua lunga carriera si misura con molti generi cinematografici privilegiando il western, del quale è unanimemente considerato un maestro. Da Alba di gloria a Ombre rosse, da Sfida infernale a Sentieri selvaggi, da L’uomo che uccise Liberty Valance a...
Le Torri

Luchino Visconti

Il teatro dell'immagine
Di Andrea Bellavita
Luchino Visconti nasce il 2 novembre 1906, e di questa nascita, sospesa tra la santificazione e il trionfo della morte, ricorda: «Sono venuto al mondo nel giorno dei defunti per una coincidenza che rimarrà sempre scandalosa, in ritardo di ventiquattro ore forse sulla festività dei santi. Impossibile cominciare la vita senza essere prevenuto. Non mi si accusi mai, in ogni modo, di mal volere. Quella data mi si è attaccata per la vita come un cattivo indizio». Intellettuale aristocratico nel...
Le Torri

Robert Bresson

La meccanica della grazia
Di Alessio Scarlato
Robert Bresson è l’autore di un cinema intransigente, libero nelle sue forme espressive da qualsiasi condizionamento produttivo o stilistico. La sua ricerca è dedicata a sviluppare le potenzialità inedite date dalla registrazione automatica delle immagini e dei suoni, in nome di una poetica ossessivamente intenta a indagare la verità della realtà, al di fuori di ogni artificio teatrale o letterario. Il volume ha come obiettivo fondamentale la ricostruzione del pensiero visivo (e sonoro) del grande autore francese. L’analisi delle opere...
Frames

Tentazione di credere

Il cinema di fronte all'assoluto: un percorso
Di AA. VV.
In virtù delle molteplici capacità di un linguaggio tanto immediato ed efficace quanto potenzialmente capace di modellare le più ardite architetture di pensiero, il cinema ha sempre cercato di dialogare con l’assoluto, di dare forma e immagine all’invisibile. Attorno a questo tema si è articolato il convegno internazionale Tentazione di credere, svoltosi all’Università di Roma Tre nei giorni 22 e 23 novembre del 2005, nell’ambito della IXª edizione del Festival del Cinema Spirituale Tertio Millennio. Il libro raccoglie gli atti...
Frames

Primissimo piano

Incontri con registi, attrici e attori
Di Mario Dal Bello
52 incontri ravvicinati, o meglio 52 ritratti in Primissimo Piano. Tante sono le interviste a uomini e donne del cinema, italiano e non solo, raccolte in questo volume dal critico e saggista Mario Dal Bello. Cristina Comencini, Pupi Avati, Jerzy Stuhr, Abel Ferrara, Michele Placido, Anna Bonaiuto, Lina Sastri e molti altri - registi, attrici e attori, noti e affermati o giovani di talento - ripercorrono la loro esperienza professionale, riflettono su presente e futuro della settima arte, raccontano opere,...
Frames

Pio XII e il cinema

Di Dario E. Viganò
In una fase storica gravida di radicali trasformazioni, Pio XII pronuncia i due Discorsi sul film ideale (21 giugno e 28 ottobre 1955), momenti tutt'altro che secondari di quel vasto processo di lettura e interpretazione pacelliana della modernità che si snoda lungo diciannove anni di pontificato. A cinquant'anni dalla diffusione dei Discorsi, questo volume muove dall'esigenza di ricondurre l’attenzione degli esperti di cinema e di comunicazione, come anche quella degli storici e dei semplici spettatori, sulle linee guida che compongono...
Frames

Ibridazione Uomo-Macchina

Identità e coscienza nel cinema post-moderno
Di Massimo Monteleone
Umano e macchinico. Naturale e artificiale. Poli un tempo opposti che il cinema post-moderno ha sempre più contribuito ad avvicinare. Un processo tuttora in divenire, ricco di sfumature, implicazioni, risvolti di natura anche etica. Il volume raccoglie gli atti del convegno internazionale tenutosi presso l’Università LUMSA di Roma nei giorni 1 e 2 dicembre 2004 nell’ambito della VIIIª edizione del Festival del Cinema Spirituale Tertio Millennio. Volume non disponibile
Frames

Film e Mission

Per una storia del cinema missionario
Di Maria Francesca Piredda
Il volume si propone di ricostruire e documentare l'attività missionaria in ambito cinematografico. La macchina da presa ha infatti seguito in più occasioni le peregrinazioni dei religiosi in terra di missione, ne ha documentato l'opera spirituale e assistenziale, ha raccolto le molteplici impressioni nate a contatto con realtà nuove e fino ad allora sconosciute, ha tradotto in immagini le speranze e i valori dei padri. La produzione si dimostra eterogenea per le tematiche affrontate, il tipo di tecnologia impiegata e...
Frames

Parole di cinema

Dizionario Italiano/Inglese - Inglese/Italiano
Un indispensabile strumento di lavoro per tutti coloro che si occupano di cinema. L'opera comprende 11766 voci, di cui quasi 2400 coniate nell'ultimo decennio in campo informatico, nell'ambito delle tecniche di animazione e di ripresa digitale e nel corpus dei generi cinematografici. Punto di forza del dizionario è la collocazione di ciascun termine in una sezione precisa, individuata sulla base del processo di realizzazione e distribuzione di un film e sulla base della terminologia usata in sede critica: Pre-produzione, Riprese...
Frames

Musicisti per lo schermo

Dizionario ragionato dei compositori cinematografici
Di Ermanno Comuzio
Il musicista è senza alcun dubbio uno dei principali artefici di quel risultato complesso che è un film. Non per nulla la giurisdizione internazionale lo riconosce co-autore insieme al soggettista, allo sceneggiatore e al regista. I compositori per il cinema formano ormai una nutrita schiera cui appartengono artisti spesso molto acclamati. Nei due tomi di cui si compone questo volume si propongono dati, notizie, filmografie essenziali e valutazioni di circa 2000 musicisti, dando così il dovuto rilievo ad una vasta...