Festival

Lecco Film Fest 2021: Anteprima nazionale di A Chiara

Domenica 1 agosto, Piazza Garibaldi: Incontro con le attrici protagoniste del film “A Chiara” Swamy Rotolo e Grecia Rotolo e il produttore Paolo Carpignano
Intervistati da Angela Prudenzi, critica cinematografica
A seguire proiezione in anteprima nazionale di “A Chiara”, di Jonas Carpignano, vincitore al festival di Cannes 2021 dell’Europa Cinemas Cannes Label per il miglior film europeo

© Stefano MICOZZI

Chiude la seconda edizione del Lecco Film Fest, l’anteprima nazionale del film A Chiara, introdotta dall’intervista alle attrici protagoniste Swamy Rotolo e Grecia Rotolo e al produttore Paolo Carpignano a cura della critica cinematografica Angela Prudenzi. Il film ha vinto l’Europa Cinemas Cannes Label per il miglior film europeo al festival di Cannes 2021 e viene proiettato per la prima volta in Italia. Collegato online anche Jonas Scarpignano, il regista del film che ha consigliato di guardare il film «Con la mente aperta. È stato bello fare questo film, siamo felici di condividerlo con una piazza così piena. Vi ringraziamo per la vostra presenza». La pellicola è il racconto della vita di una ragazza, Chiara, che scopre che il padre ha dei guai con la giustizia: «La storia è una finzione – rivela Grecia Rotolo – ma la famiglia protagonista è veramente la mia famiglia, sono i miei parenti».

Festival

Lecco Film Fest 2021: Pari condizioni, un’opportunità per il Paese

Domenica 1 agosto, Piazza XX Settembre: Pari condizioni, un’opportunità per il Paese
Sono intervenuti Elena Bonetti, Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia; Maria Grazia Nasazzi Colombo, Presidente Fondazione Comunitaria del Lecchese Onlus; Maria Roveran, attrice; Antonella Sciarrone Alibrandi, prorettrice Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Modera Elisabetta Soglio, responsabile di Buone Notizie Corriere della Sera.

© Stefano MICOZZI

Festival

Lecco Film Fest 2021: Susanna Nicchiarelli presenta Miss Marx

Sabato 31 luglio, Piazza Garibaldi: Incontro con Susanna Nicchiarelli, regista
Intervistata da Angela Prudenzi, critica cinematografica, e Marina Sanna, critica Rivista del Cinematografo
A seguire proiezione del film Miss Marx di Susanna Nicchiarelli

© Stefano MICOZZI

La terza giornata del festival è stata chiusa dall’incontro con la regista del film Miss Marx – proiettato sugli schermi del Nuovo Aquilone e dell’auditorium della Camera di Commercio – di Susanna Nicchiarelli che ha raccontato la sua Eleonor Marx: «L’ottocento ci appare lontano, ma è meno distante di quanto pensiamo. Mi son divertita a giocare con costumi e location, ma nella storia di Eleanor ci sono le contraddizioni di ogni essere umano. La sfida principale è stata quella di rapportarmi a dei personaggi realmente esistiti, e molto moderni, le loro emozioni, i sogni, le passioni erano simili alle nostre, anche il loro essere trasgressivi». Come sarebbe oggi Eleanor, se fosse nostra contemporanea? «Sarebbe allora come oggi, protagonista di una storia di libertà e di autoaffermazione». (Luca Cereda)

VEDI L’INTERVISTA

Festival

Lecco Film Fest 2021: Laura Silvia Battaglia presenta Yemen nonostante la guerra

Sabato 31 luglio, Nuovo Aquilone: Proiezione documentario Yemen nonostante la guerra di Laura Silvia Battaglia
Introducono Laura Silvia Battaglia, regista e giornalista, e Lorenzo Ciofani, critico Rivista del Cinematografo.

© Stefano MICOZZI

La cinepresa, in mano alla giornalista e regista Laura Battaglia, ha portato il festival e i lecchesi in Yemen con il documentario Yemen nonostante la guerra, proiettato sullo schermo del Nuovo Aquilone. «Lo Yemen è noto per la più grave crisi umanitaria al mondo, ormai incancrenita dopo lo scoppio della guerra civile nel 2015. Ancora più difficile è raccontare storie di vita oltre la guerra, attraverso le quali rendere protagonisti uomini e donne che lottano ogni giorno per sopravvivere e costruire una società più giusta». (Luca Cereda)

Festival

Lecco Film Fest 2021: Il cinema per la scuola

Sabato 31 luglio, Palazzo delle Paure, Sala conferenze: Il cinema per la scuola
con Luigi Ballerini, medico e scrittore per ragazzi, e Pedro Armocida, giornalista e Direttore Pesaro Film Festival

© Stefano MICOZZI

La terza giornata del Lecco Film Fest si è aperta in Piazza XX settembre con la consegna degli attestati del corso di Opera Prima, un progetto dell’Istituto Toniolo che il festival ha inglobato e esteso ai giovani del territorio lecchese: per gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado, da martedì 27 sono stati giorni dedicati a raccontar loro esperienze di cinema utilizzato a fini didattici. A prendere la parola è stata Tiziana Ferrario nel Cda dell’Istituto Toniolo: «Questo corso, iniziato da tutti in estate, per passione, per
gioco o anche per divertimento, può diventare quello che si farà come professionisti tra qualche anno nella vita. Provando, sperimentando e seguendo anche i consigli e ringraziando anche per le critiche, perché sono quelle che fanno crescere». Alla presenza dei giovani del corso, la piazza ho accolto – intervistato da Pedro Armocida, giornalista e Direttore del Pesaro Film Festival – l’intervento di Luigi Ballerini, medico e scrittore per ragazzi: «Il cinema non è per la scuola, deve sempre più entrare nelle scuole. Perché l’ispirazione e le idee per i soggetti, per i libri, per il film vengono dalle esperienze fatte nelle vita. Auguro ai ragazzi di Opera Prima di essere curiosi e impiccioni, vi invito ad ascoltare le chiacchiere in autobus o di sbirciare i messaggi che qualcuno manda in pubblico a qualcuno, tanto se scrivo in pubblico non è colpa vostra». Ballerini sottolinea la fortuna dei giovani di oggi che possono imparare leggendo e guardando i film, dai maestri, ma anche da questi corsi che gli vengono offerti. (Luca Cereda)

Festival

Lecco Film Fest 2021: Curare l’umano, corpo e anima

Venerdì 31 luglio, Piazza Garibaldi: Curare l’umano, corpo e anima
Sono intervenuti Marco Bardazzi, Co-fondatore e CEO di Bea-Be a Media Company; Maria Rita Parsi, psicologa e scrittrice; S.Em. Card. Angelo Scola, arcivescovo emerito di Milano; Modera Laura Silvia Battaglia, regista e giornalista.

© Stefano MICOZZI